Cornetti con marmellata o cioccolata

cornetti

Io amo la Francia, amo i francesi e la loro cucina e soprattutto amo i cornetti, i croassant che sono una passeggiata nel divino mondo del gusto. Quando vivevo a Parigi, mi piace dire così anche se ci sono rimasta per quattro mesi e non di più, ma vi garantisco che la città era Mia già dopo una settimana, mangiavo ogni giorno una di quelle meraviglie friabili e profumate passeggiando sul lungo Senna, guardando i parigini e i turisti che coloravano e colorano questa splendida città.

Se potessi mangiare alimenti con burro e company, adorerei nutrirmi esclusivamente di quelli bigusto all’amarena e alla crema pasticcera con la granella di zucchero sopra. A Milano non sanno neanche che esistono queste delizie, e non solo: gli indigeni (intesi come abitanti del posto) ci tengono a ricordare a noi gente del Sud, anche dopo anni di emigrazione e di influenze culinarie meridionali, che li hanno salvati da sicura ipertensione e colesterolo causati dalla cassola e dalla polenta, che per loro queste delizie non possono chiamarsi “cornetti” e insistono col definirli – miseramente e genericamente – brioches.

Misteri di Milano e non entro nel merito, perché tanto io non mangio le loro brioches surgelate e gonfiate al forno per poi essere vendute ai comuni mortali.

Capisco però che non sempre si ha tempo di preparare la pasta sfoglia, e magari qualcuno non può neanche mangiare il burro.

Quindi per chi volesse fare delle merendine deliziose dalla forma di cornetto, morbide per la colazione, ho trovato e risistemato questa ricetta che dà un ottimo risultato ed è davvero buonissima.

Ingredienti

  • 200 gr di farina 00
  • 40 gr di farina Manitoba
  • 100 gr di zucchero
  • 1 pizzico di sale
  • 30 gr di olio di semi
  • 100 gr di acqua
  • 1/2 bustina di lievito di birra in polvere
  • essenza di vaniglia o di altro aroma
  • Zucchero a velo per decorare

 

Marmellata o crema al cioccolato per riempire i cornetti

 

Procedimento

Mescolate tutti gli ingredienti nel Bimby o in una macchina impastatrice, tranne lo zucchero, aggiungendo l’acqua un po’ alla volta e formando una bella palla che lascerete lievitare per almeno quattro ore. Passato questo tempo, stendete l’impasto in forma circolare e ricavate con un coltello o un seghetto tanti raggi, che staccherete e avvolgerete ciascuno su stesso a partire dalla baste più larga. Arrotolandoli, verrà fuori la forma tipica del cornetto. Prima di avvolgere la pasta, potete inserirci un cucchiaio di marmellata o della cioccolata, meglio crema.

I cornettini così ricavati devono essere sistemati su carta da forno, lasciateli qui a riposare per ancora tre ore. Poi accendete il forno a 170° e cuocete per al massimo dodici, quindici minuti. Una volta cotti, lasciateli raffreddare e cospargeteli di zucchero a velo.

Dal momento che ne ricaverete tantissimi, potete congelarli in sacchetti per freezer e tirar fuori la sera prima, quelli che volete mangiare a colazione.